Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_newyork

Cittadinanza per matrimonio o unione civile

 

Cittadinanza per matrimonio o unione civile

L’acquisto della cittadinanza italiana da parte dei cittadini stranieri o apolidi, sposati o uniti civilmente con un/a cittadino/a italiano/a, è disciplinato dagli artt. 5,6,7 e 8 della legge sulla cittadinanza del 91/92

 

REQUISITI PER LA RICHIESTA DELLA CITTADINANZA

  • Residenti in Italia: due anni di residenza legale dopo il matrimonio /unione civile. Tale termine viene ridotto della metà in presenza di figli nati o adottati dai coniugi (questa casistica non riguarda i consolati italiani all'estero);
  • Residenti all’estero: tre anni dopo il matrimonio/unione civile. Ttale termine viene ridotto della metà in presenza di figli nati o adottati dai coniugi.
  • Il matrimonio/unione civile, se avvenuto all'estero, deve essere stato trascritto presso il Comune in Italia;
  • il coniuge italiano deve essere residente all'estero e regolarmente iscritto all’anagrafe degli italiani residenti all'estero (A.I.R.E.);
  • Validità del matrimonio / Unione Civile e permanenza del vincolo coniugale fino all’acquisto della cittadinanza (in caso di divorzio, separazione di fatto o legale, la domanda non puo' essere accettata);
  • Assenza di sentenze di condanna da parte delle Autorità giudiziarie italiane per reati per i quali sia prevista una pena non inferiore nel massimo a tre anni di reclusione;
  • Assenza di sentenze di condanne da parte delle Autorità giudiziarie straniere ad una pena superiore ad un anno per reati non politici;
  • Assenza di condanne per delitti contro la personalità dello Stato (Libro secondo, titolo I, capi I,II e III c.p.);
  • Assenza di motivi ostativi per la sicurezza della Repubblica.

 

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

Le modalità di presentazione della domanda variano a seconda della data del matrimonio / unione civile:

PRIMO CASO: Uomini: matrimonio o unione civile con un/una cittadino/a italiano/a - Donne: matrimonio o unione civile

con un/una cittadino/a italiano/a, avvenuto il o dopo il 28 aprile 1983;

SECONDO CASO: (solo donne) matrimonio di donna straniera con cittadino italiano avvenuto entro il 27 aprile 1983.

 

PRIMO CASO: le persone residenti all’estero unite in matrimonio, o unite civilmente con cittadini Italiani devono presentare la domanda di acquisto della cittadinanza per via telematica.

La procedura prevede che il richiedente si registri sul portale dedicato denominato “ALI” all’indirizzo web: https://cittadinanza.dlci.interno.it. Effettuato il login, si troverà una sezione CITTADINANZA contenente le seguenti funzionalità:
o gestione della domanda
o visualizza stato della domanda
o primo accesso alla domanda
o comunicazioni


(Le funzionalità visualizza stato della domanda e primo accesso alla domanda consentono di controllare lo stato della pratica dopo che sarà stata accettata)
Selezionando il sottomenu ‘GESTIONE Della DOMANDA” il richiedente avrà la possibilità di inserire l’istanza compilando il modulo MODELLO AE.

ATTENZIONE: Aprire il proprio profilo utilizzando le generalità esattamente come da passaporto. Le persone con un nome composto da più elementi (middle names) devono inserire tutti i nomi indicati sul passaporto nel campo "nome". E' importante aprire correttamente il proprio profilo perché il dato sulla identità non può essere corretto successivamente.  

L’utente dovra’ compilare tutti i campi previsti dal modulo e caricare i documenti obbligatori qui elencati:

  1. Estratto dell'atto di nascita rilasciato dalle competenti autorità del paese di nascita, munito di legalizzazione (Apostille se paese aderente alla convenzione dell'Aja, altrimenti legalizzazione a cura dell'autorità consolare italiana nel paese. Verificare qui quali sono i paesi che rilasciano l'apostille: http://www.internationalapostille.com/hague-apostille-member-countries/ ) e di traduzione in lingua italiana con certificazione di conformità rilasciata dalla rappresentanza consolare italiana nel paese (in qualche caso - es. Brasile - la conformità della traduzione viene sostituita da Apostille. In merito si raccomanda di verificare le relative istruzioni pubblicate nei siti degli uffici consolari italiani nel paese di emissione del certificato). Il certificato, in forma estesa, dovrà contenere almeno i seguenti elementi: nome, cognome, data di nascita, luogo esatto di nascita (città, paese, villaggio), nomi dei genitori.
  2. Estratto dell’atto di matrimonio/unione civile rilasciato dal Comune in Italia in data non anteriore ai sei mesi al momento della presentazione della domanda.
  3. Certificati penali: 1) quello del Paese o Stato USA di nascita (richiesto sempre, anche se si è solo nati ma non si è risieduto nel paese); 2) quelli di tutti i Paesi / Stati USA dove si e' risieduto dall'eta' di 14 anni in poi; 3) certificato penale federale rilasciato dall'FBI. Tutti i certificati penali dovranno essere muniti di legalizzazione e traduzione in lingua italiana (stesse modalità già descritte al punto a. per i certificati di nascita). I certificati penali NON devono essere stati emessi in data anteriore ai sei mesi al momento della presentazione della domanda. Per eventuali periodi di residenza in Italia NON e' richiesta la presentazione dei certificati penali italiani. I certificati penali devono contenere tutti i nomi e cognomi posseduti dall'applicant (AKA).
  4. Ricevuta di versamento della tassa di cittadinanza di Euro 200 (gli estremi per il pagamento sono indicati di seguito).
  5. Copia del passaporto in corso di validità (solo le pagine con dati). I possessori di carta identità italiana non scaduta possono allegare quella al posto del passaporto. Non sono ammessi altri documenti di identità USA inclule le patenti di guida. Gli applicant con cittadinanza multipla dovranno allegare la copia del passaporto corrispondente alla cittadinanza dichiarata nel formulario AE.

L’utente potrà salvare, modificare, eliminare oppure inviare la domanda completata.

In base all’art. 4, comma 5 del D.P.R. n. 572/93 è facoltà del Ministero dell’Interno di richiedere, a seconda dei casi, altri documenti.

A seguito dell’accettazione della domanda, il richiedente e il coniuge italiano saranno invitati a presentarsi al Consolato Generale (previa appuntamento) per consegnare la documentazione originale già inserita nel portale e pagare le percezioni dovute per le autentiche consolari (il corrispondente in US$ dei seguenti importi: per autentica della firma sulla domanda di cittadinanza Euro 14; per certificazione di conformita' della traduzioni dei certificati USA Euro 13 PER OGNI PAGINA DI TRADUZIONE).

La pratica verrà poi presa in carico dal Ministero dell'Interno e conclusa entro 730 giorni dalla data inserimento dell'ultimo documento utile.

Alla conclusione del procedimento, salvo il caso di rigetto della domanda, verrà emesso un decreto di cittadinanza dal Ministero dell'Interno e la persona interessata dovrà prestare giuramento ai sensi dell'art. 10 della L. 91/92. 

 

DATI DEL CONTO CORRENTE BANCARIO PER IL VERSAMENTO DELLA TASSA DI CITTADINANZA

La tassa per la domanda e' di Euro 200 da versare sul conto sotto indicato, al netto dei costi bancari

BENEFICIARIO: conto corrente postale intestato a:

Ministero dell’Interno D.L.C.I. - Servizio Cittadinanza,

Piazzale del Viminale, 00184 Roma (Italia)

CODICE IBAN: IT54D0760103200000000809020

SWIFT CODE: BPPIITRRXXX

EUROGIRO: PIBPITRA

CAUSALE DEL VERSAMENTO: (nome e cognome - istanza di cittadinanza per matrimonio/unione civile)

 

Alcune informazioni sui certificati penali e di nascita negli USA

· Il certificato penale federale e' rilasciato dal Federal Bureau of Investigation, CJIS Division. L'apostille deve essere rilasciata dal dipartimento di Stato di Washington DC e deve legalizzare la firma dell'ufficiale FBI che ha firmato il certificato;

· Il certificato penale dello Stato di New York deve essere quello rilasciato a livello statale dal seguente Ufficio:

State of New York, Division of Criminal Justice Services, 4 Tower Place, Albany, NY 12203 tel. (518) 457 6113. L'Apostille deve essere rilasciata dal Dipartimento di Stato di New York e deve legalizzare la firma dell'ufficiale di polizia che ha firmato il certificato;

NB: Altri certificati, rilasciati dalla polizia della City of New York o dal Tribunale hanno validita' limitata e non sono accettati per questa domanda.

- Il certificato penale dello Stato del Connecticut e' rilasciato dal seguente ufficio:

Department of Emergencies Services and Public Protection, Division of State Police, Bureau of ID , 1111 Country Club Road, Middletown, CT 06457 – Tel. (860) 685-8480. La firma dell'ufficiale di polizia viene autenticata da un Notary Public presente al rilascio del certificato e l'Apostille deve essere rilasciata dal Secretary of State del Connecticut.

- Per lo Stato del New Jersey, competente al rilascio del certificato penale e’ il seguente ufficio:

New Jersey State Police http://www.njsp.org/about/serv_chrc.html. La firma dell'ufficiale di polizia viene autenticata da un Notary Public presente al rilascio del certificato e l'Apostille deve essere rilasciata dal Deparment of Treasury del New Jersey.

- Per tutti gli altri stati USA si prega di verificare il tipo di certificato richiesto mediante l’Autorità Consolare italiana competente per quell’area geografica. La rete consolare italiana negli USA, con indicazione degli stati di competenza, puo' essere verificata in questo link: http://www.ambwashingtondc.esteri.it/ambasciata_washington/it/informazioni_e_servizi/la_rete_consolare/la%20rete%20consolare.html Si rammenta che ogni certificato penale USA dovra' avere l'Apostille rilasciata dalla competente autorita' dello stato corrispondente.

Si rammenta che per le persone che hanno assunto il cognome del coniuge o cambiato nome, i certificati penali dovranno essere richiesti agli uffici competenti con tutti i nomi posseduti.

La validità dei certificati penali non può superare i sei mesi. Tale norma e' valida anche per quei paesi dove l'applicant non risieda piu' da lungo tempo. I certificati scaduti al momento della presentazione della domanda dovranno essere rifatti e ripresentati. Si raccomanda di non presentare certificati in imminente scadenza, per consentire agli uffici il tempo necessario alla verifica dell'istanza.

- Il certificato di nascita deve essere rilasciato in long form (o  extended form) dalle autorita' centrali competenti dello Stato USA di nascita e legalizzato mediante apostille rilasciata nel medesimo stato. Di norma l'Apostille legalizza la firma del County Clerk, City Clerk, Director of Vital Statistics o simile che ha firmato la copia autentica del certificato. Per l'Apostille dei certificati rilasciati negli stati di New York, Connecticut e New Jersey si vedano le autorita' indicate per i rispettivi certificati penali. Per gli altri stati USA si raccomanda di verificare caso per caso, direttamente  o mediante i consolati italiani competenti.

Tutti i certificati (penali e nascita) dovranno essere muniti di TRADUZIONE CONFORME E COMPLETA IN LINGUA ITALIANA.

certificati penali e di nascita di altri paesi

Per i certificati penali e di nascita di paesi diversi dagli USA si raccomanda di verificare la tipologia e le modalita' di legalizzazione con le rappresentanze consolari italiane competenti per territorio.

NB: Le traduzioni dei certificati penali e di nascita di paesi diversi dagli USA dovranno essere effettuate e certificate conformi nel paese di origine, secondo le istruzioni delle rappresentanze consolari italiane di riferimento. Questa norma vale anche per i certificati scritti in lingua inglese, le cui traduzioni in nessun caso potranno essere certificate conformi da questo Consolato.

 

 

 

SECONDO CASO: matrimonio di donna straniera con cittadino italiano avvenuto prima del 27 aprile 1983. Si deve fissare un appuntamento con il Consolato Generale tramite il portale prenota-online.

La documentazione richiesta il giorno dell'appuntamento e' la seguente:

  • passaporto di entrambi i coniugi, in corso di validità;
  • prova di residenza per il coniuge straniero: se statunitense, il coniuge dovrà esibire prova di residenza (patente di guida o bolletta intestata); per tutte le altre nazionalità, il coniuge straniero dovrà esibire prova di residenza legale (Permanent Resident Card [Green Card], Visto o altro);
  • atto di nascita completo di tutte le generalità, compresa paternità e maternità, rilasciato dalle competenti Autorità del Paese/Stato di origine, tradotto e legalizzato secondo quanto richiesto dal locale Consolato Italiano. Per conoscere i requisiti riguardanti i certificati emessi nelle circoscrizioni della rete consolare italiana, si prega di consultare il sito web del Ministero degli Affari Esteri. Per le persone nate negli USA sarà necessario richiedere il Long Form Birth Certificate legalizzato con Apostille. Per maggiori informazioni, si prega di consultare la specifica sezione dello Stato Civile di questo sito web;
  • € 300 per tassa di cittadinanza (da versare al Consolato in US$ secondo il cambio del periodo -  si prega di contattare l'ufficio con qualche giorno di anticipo tramite email - newyork.cittadinanza@esteri.it - per chiedere l'importo esatto da portare il giorno dell'appuntamento). L'importo puo' essere versato con Money Order (intestato a Consolato Generale d'Italia a New York) o in contanti.

  

 


637