Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
consolato_newyork

PinksieOnWow | Associazione Mercurio: Pinksie the Whale sbarca a New York il 19 maggio a bordo del catamarano Lo Spirito di Stella, per ricevere in quei giorni la Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità durante un incontro privato con il Segretario Generale dell'ONU Guterres.

Data:

18/05/2017


PinksieOnWow | Associazione Mercurio: Pinksie the Whale sbarca a New York il 19 maggio a bordo del catamarano Lo Spirito di Stella, per ricevere in quei giorni la Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità durante un incontro privato con il Segretario Generale dell'ONU Guterres.

Dopo le scuole di Miami, saranno gli studenti della Unite Nations international School e della British International School a visitare il catamarano e partecipare con Andrea Stella ai laboratori didattici e workshop creativi di PinksieOnWow.

Dagli Stati Uniti a Venezia, prosegue il viaggio lungo sei mesi e oltre 5.000 miglia marine per dimostrare anche ai bambini che la diversità non è un limite.

Milano, maggio 2017 –Dopo la partenza da Miami lo scorso 26 aprile, fa tappa a New York, con arrivo il 19 maggio, il lungo e avventuroso viaggio di PinksieOnWow, l’iniziativa sociale nata dall'incontro tra la balena rosa di “Pinksie the Whale” - il progetto educativo lanciato a Londra nel 2012 e promosso in Italia dall’Associazione Mercurio con la missione di insegnare ai bambini il valore della diversità attraverso l’arte e la creatività - e Wow - Wheels on Waves - la sfida di Andrea Stella che, a bordo del suo catamarano “Lo Spirito di Stella”, completamente privo di barriere architettoniche, percorre il mare facendosi portatore dei diritti delle persone con disabilità.

Unite dal medesimo obiettivo e dalla condivisione degli stessi valori, queste realtà hanno deciso di collaborare per dimostrare come, attraverso il viaggio del catamarano la diversità possa trasformarsi in un’opportunità, rendendo protagonisti anche i bambini di questa grande avventura. Il viaggio, lungo sei mesi, trasferirà dal Segretario Generale dell'ONU a Papa Francesco la Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità.

Il progetto ha inoltre il sostegno del CIP – Comitato Italiano Paralimpico – che condivide la volontà di promuovere lo sport e favorire l’inclusione dei bambini con disabilità.

Con questo spirito Pinksie sarà sempre a bordo durante il viaggio di WOW. La sagoma della balena rosa accompagnerà gli equipaggi con la sua presenza a filo d’acqua sulla prua del catamarano, oltre che all’interno della dinette, per tutte le 19 tappe del viaggio, da Miami fino a Trieste, dove l’imbarcazione arriverà nel mese di ottobre in occasione della Barcolana 2017, e a Venezia. A bordo si alterneranno equipaggi, che cambieranno da una tappa all’altra, con persone di origine, cultura, età e abilità diverse, a comporre una grande “famiglia inclusiva”, che vedrà nella barca un luogo dove esprimere, condividere e valorizzare le proprie diversità.

Diversi i workshop creativi ed educativi che coinvolgeranno le principali città della traversataper spiegare ai bambini le ragioni di questo progetto e il valore della diversità. Dopo il successo di partecipazione ai laboratori didattici svolti alla Metropolitan International School e alla Carrollton School of the Sacred Heart di Miami, i prossimi appuntamenti saranno il 19 e 22 maggio a New York dove i bambini della United Nations international School e della British International School potranno scoprire l’emozionante viaggio di Andrea Stella attraverso il nuovo libro “Pinksie the Whale, Wow! An ocean adventure”, che vede protagonisti proprio Andrea Stella e la balena rosa con una storia per bambini di età compresa tra i 5 e gli 10 anni, dedicata allo “Spirito di Stella” e al superamento delle barriere fisiche e mentali. Il quarto libro della collana Pinksie the Whale abbraccia importanti valori: il coraggio di affrontare e superare le difficoltà, la fiducia di poter trasformare le barriere in opportunità e il rispetto per i diritti e la dignità di tutti gli esseri umani. In questo libro Pinksie ha usato un nuovo font studiato dal graphic designer Christian Boer appositamente per rendere più facile la lettura ai bambini con dislessia.

I bambini accoglieranno festosamente e visiteranno il catamarano nei porti di attracco, dopo essere stati preparati nelle scuole attraverso materiale didattico studiato ad hoc per l’occasione: il libro “Pinksie the Whale, Wow! An ocean adventure”, il poster didattico illustrato da Pucci Zagari con grafica di Max Monteduro, sul tema dell’inclusione e il tool kit creativo Tobeus for Pinksie di Matteo Ragni.

Francesco Genuardi, il Console Generale d’Italia a New York, sostiene il progetto e farà visita ai bambini della United Nations international School.

“Siamo molto felici di intraprendere questa nuova avventura all’insegna della sensibilizzazione dei bambini sul tema della disabilità unitamente al desiderio della condivisione” – ha dichiarato Giovanni Battistini, Presidente di Associazione Mercurio - “con Pinksie the Whale vogliamo trasmettere ai più piccoli la consapevolezza della propria unicità in qualsiasi situazione si vengano a trovare. Rivolgiamo un ringraziamento a Lo Spirito di Stella che ha voluto condividere con noi questa bellissima esperienza, al direttore dell’Ufficio Scolastico di Miami Massimo Spiga, che ha promosso e fortemente sostenuto il progetto PinksieOnWow nelle scuole, agli insegnanti e ai bambini che ci hanno accolto con entusiasmo”.

“Auspico che tutti coloro con disabilità si sentano come Pinksie: orgogliosi di essere diversi, cioè distinti per la propria unicità e, così, più forti.”” - ha dichiarato Andrea Stella, presidente di Fondazione Lo Spirito di Stella. “Quando Lo Spirito di Stella ha invitato Pinksie a salire bordo la risposta immediata è stata: WoW! Si.” Ha dichiarato Maria Stella Wirz, fondatrice e responsabile di Pinksie the Whale in Italia, insieme ad Annalisa Tani, Francesca Jaboli e Ilaria Dupré del team di PinksieonWow "Siamo felici e orgogliosi di sostenere Andrea nella sua traversata simbolica per promuovere la consapevolezza dei diritti delle persone con disabilità e, così, far capire ai bambini che uniti, accettando la propria e la diversità altrui, è possibile superare barriere fisiche e mentali”.

“La presenza a New York di Andrea Stella e del catamarano sarà un'ulteriore occasione per valorizzare nella Grande Mela i valori italiani della solidarietà e dell'inclusività, evidenziando, anche attraverso i laboratori didattici presso le scuole, la specifica sensibilità italiana sulle disabilità”, afferma Francesco Genuardi, Console Generale d'Italia a New York.

Nel corso della traversata, tante saranno le tappe e le iniziative di comunicazione.

Prima fra tutte, quella dello scorso 25 aprile nella marina di Shake Leg a Miami, con l’emozionante lancio di palloncini rosa biodegrabili che ha visto centinaia di bambini salutare “Lo Spirito di Stella” alla partenza e dare avvio all’inizio dell’avventura di PinksieOnWow.

Un’esperienza che, proprio dalla tappa di New York, si amplificherà dal reale al digitale grazie alla web app “OneMillionBallons”, ideata ad hoc da Alkemy e sviluppata da docenti e studenti della scuola Mohole (in particolare Tiziano Borgato, Matteo Bosi, Martina Donati, Giovanni Pignataro, Sachin Tempini, Rebecca Guzzo), consentendo a chiunque, ovunque nel mondo, di gonfiare e inviare con un soffio virtuale dal cellulare o dal desktop il proprio palloncino rosa per augurare buon vento al catamarano di Andrea Stella lungo tutte le tappe del viaggio. La web App mostrerà la posizione dell’imbarcazione durante tutto il tragitto. OneMillionBaloons sarà raggiungibile via link diretto e attraverso i siti WOW e Pinksie, tramite inserimento di una tab dedicata oppure di un banner.

Amazon, condividendo i valori della diversità e dell’inclusione sostenuti e promossi dal progetto WOW, appoggia il programma, fornendo i prodotti per la cambusa nelle tappe italiane del viaggio, inviando di volta in volta i prodotti direttamente ai porti dove attraccherà il catamarano “Lo Spirito di Stella”.

Non ultimo, tutti possono sostenere la realizzazione del progetto sociale ed educativo PinksieOnWow, partecipando con una donazione attraverso il sito di crowfuding: www.gofundme.com/pinksieonwow

Associazione Mercurio – Pinksie the Whale

Lo scopo. Mercurio è un’associazione culturale non profit nata nel 2014 con lo scopo di promuovere progetti sociali ed educativi innovativi a supporto delle scuole italiane. I progetti mirano alla crescita della coesione sociale, attraverso la promozione dell’inclusione e la partecipazione attiva delle categorie più svantaggiate al miglioramento della società. Con il progetto Pinksie the Whale, Mercurio si prefigge di insegnare ai bambini il valore della diversità attraverso l’arte e la creatività, incoraggiandoli ad accettare e apprezzare le caratteristiche individuali di ogni persona, a partire dalle proprie, e ad aprirsi così a realtà diverse senza pregiudizi né paura.

La filosofia. La filosofia di Pinksie the Whale, infatti, è questa: l'accettazione della diversità altrui passa attraverso l'accettazione della "propria" diversità. Chi non accetta se stesso, infatti, o parti del proprio sé, non è in grado di accettare gli altri. Accettare se stessi, equivale, in fondo, ad accettare la propria unicità e irripetibilità, la propria originalità, in un mondo che invece predilige l'omologazione globale. Ora, il luogo privilegiato per promuovere la propria "originalità" è stato da sempre la creatività artistica. Quindi, la valorizzazione della diversità altrui passa attraverso la pratica della creatività artistica come forma di accettazione e di valorizzazione di sé.

Partner Pinksie the Whale – Mercurio:

Amazon, Aristotle College – Lugano, Carioca, scuola Mohole, Spindox.

Spindox
Inclusa fra le prime 100 imprese nel settore dell’ICT in Italia, Spindox SpA (www.spindox.it) fornisce un’ampia gamma di servizi: consulenza, system integration, progettazione e sviluppo di software, manutenzione applicativa e ingegneria di rete. Opera in tutto il mondo con cinque sedi in Italia e filiali in Romania, Tunisia e Stati Uniti. A Trento è presente dal 2016 con la controllata Spindox Labs.

Contatti Pinksie the Whale – Mercurio:

Project leader Maria Stella Wirz stella@pinksie.org

Project developer Ilaria Duprè ilaria@pinksie.org

Project coordinator Francesca Jaboli frajaboli@yahoo.it

Communication Annalisa Tani annalisa.tani@gmail.com

Associazione Mercurio Matilde Battistini matilde.battistini@associazione-mercurio.org

Ufficio Stampa Pinksie the Whale – Mercurio:

ddlstudioT. +39 02 89052365

Mara Linda Degiovanni M. +39 3496224812 maralinda.degiovanni@ddlstudio.net

Alessandra de Antonellis M. +39 3393637388 alessandra.deantonellis@ddlstudio.net


617